Ti trovi in:

Servizi Demografici e funerari » Anagrafe » Autocertificazione

Dichiarazioni sostitutive di certificazione

di Venerdì, 26 Settembre 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 03 Ottobre 2014

Dichiarazioni dell'interessato in sostituzione delle tradizionali certificazioni

AUTOCERTIFICAZIONE

Il D.P.R. 445/2000 riconosce, ad ogni cittadino, la facoltà di sostituire, le normali certificazioni rilasciate dagli uffici comunali e riguardanti i propri dati anagrafici, la composizione del nucleo familiare, il titolo di studio ecc., con apposite dichiarazioni rese ai sensi dell'art. 46 della citata legge. L'interessato può quindi fornire i dati necessari sotto forma di dichiarazione senza necessità di esperire alcuna altra formalità ( niente autentica della firma - niente marca da bollo ) . 

Le amministrazioni dello Stato quali : regioni, province, comuni, istituti , scuole d’ogni ordine e grado, università, aziende e amministrazioni autonome , camere di commercio nonché i gestori di pubblici servizi (ENEL, TELECOM, Poste ecc.) hanno l’obbligo di accettarle. E' data facoltà al ricevente di procedere ad effettuare sulle stesse controlli e verifiche in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto. E' data facoltà di produrle anche ai privati che vi acconsentano.

Il cittadino che ha la necessità di produrre l'autocertificazione alle pubbliche amministrazioni o ai privati che vi acconsentono può collegarsi al seguente indirizzo

http://www.comuni.it/autocertificazione/certificati/certificazioni.htm

 sul quale sono disponibili i modelli di autocertificazione

Dichiarazioni sostitutive di certificazioni